Sigaretta elettronica Thailandia 2019 – Divieti, sanzioni e multe

Da anni la Thailandia ha avviato una vera e propria lotta contro il fumo e Koh Lipe, ovviamente, non fa eccezione.

Quello che però molti connazionali non sanno è che non è solo la diffusione delle classiche bionde ad essere ostacolata, ma questa guerra riguarda sopratutto le sigarette elettroniche.

Già, in Thailandia chi fuma sigarette elettroniche rischia multe salate e anni di reclusione. Si, hai letto bene, fumando una sigaretta elettronica per le strade di Bangkok rischi il carcere!

Sigaretta elettronica Thailandia 2019
Sigaretta elettronica Thailandia 2019

Tutto ha avuto inizio nel 2014 quando, con una legge, il governo thailandese ha vietato l’esportazione e l’importazione di sigarette elettroniche. Tale legge però, è entrata in vigore solo nel 2016 e i primi casi di connazionali “vittime inconsapevoli” di queste restrizioni hanno iniziato a registrarsi a partire dal 2017.

Non è un caso che un documento ufficiale rilasciato dal nostro Ministero degli Affari Esteri (Farnesina) reciti: “In Thailandia è espressamente vietato possedere, vendere, importare ed esportare sigarette elettroniche e loro componenti. Chi viene trovato in possesso di una sigaretta elettronica, compresi gli stranieri che si trovano in Thailandia per ragioni di turismo, è punibile con una multa pari a cinque volte il valore del bene cui può aggiungersi una pena che può arrivare a cinque anni di reclusione“. Il documento completo lo trovi qui.

E’ per questo che qui a Koh Lipe, o in tutte le altre isole della Thailandia, non troverai più narghillè o bancarelle con in vendita sigarette elettroniche.

In meno di due anni le misure adottate dal governo thailandese hanno raccolto i frutti sperati.

Sigarette IQOS Thailandia

Anche per le sigarete IQOS vale la stessa normativa delle normali sigarete elettroniche: introdurle in Thailandia è un reato a tutti gli effetti. Fumarle ti espone a multe o carcere. Che sia quindi una sigaretta elettronica “svapo” o una “moderna” IQOS in Thailandia non si fanno distinzioni.

Divieto fumo Thailandia 2019

Nonostante l’assoluto divieto sulle sigarette elettroniche, in Thailandia è possibile fumare tradizionali sigarette, ma anche qui, occorre fare attenzione.

In tutta la Thailandia infatti è vietato fumare nei luoghi pubblici, quindi in ogni esercizio commerciale, bar, ristorante e anche nelle stazioni dei bus e negli aeroporti. Inoltre è anche vietato fumare in luoghi all’aperto come stadi, mercati e parchi pubblici. Se l’infrazione dovesse compiersi in un locale, la multa verrà applicata sia al fumatore che al titolare dell’attività.

Negli aeroporti troverai apposite aree fumatori, come anche in altri luoghi.

Attenzione che gettare un mozzicone per strada è punibile con multe sino a 2.000 Baht thailandesi, ovvero 60 €.

 

Fumare in Thailandia sanzioni

Ma l’applicazioni di queste sanzioni come avviene? Se verrai trovato a fumare una sigaretta elettronica sarai esposto al giudizio del tutore dell’ordine. Sarà l’incaricato in questione a decidere se portarti in prigione (si, non è uno scherzo!) o chiedere una somma di denaro…anche qui a sua discrezione!

L’ultimo caso e forse più ecclatande, risale al Marzo 2019, quando una turista francese ha trascorso qualche giorno di carcere a Bangkok proprio perché trovata in possesso di una sigaretta elettronica. Qui la notizia.

Sigaretta elettronica Thailandia 2019 – Divieti, sanzioni e multe

Valutazione 4.75 / 5 da 4 lettori

Valuta anche tu:            

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *